IL SONNO DEI CANI

il sonno dei cani

Che i nostri cani siano dei gran dormiglioni è chiaro a tutti, ma sappiamo quali sono le caratteristiche del sonno dei cani e soprattutto quali differenze presenta rispetto al sonno di noi umani?

Vediamolo insieme.

I cani dormono in media circa 10 ore al giorno, con un range di variabilità che va dalle 8 alle 16 ore al giorno in base all’età, razza, stato di salute e stato emotivo.

Anche per i cani un equilibrato ciclo sonno-veglia è molto importante ed una compromissione del sonno può causare o essere causa sia di problemi di salute che di problemi comportamentali. 

I cani sono più attivi con l’arrivo della luce del giorno e tendono a riposarsi nel pomeriggio. Quest’attività diurna dei cani si ipotizza essere il riflesso di un adattamento alle attività dell’uomo.

Ovvero i cani avrebbero adattato il loro ritmo circadiano del sonno a quello del loro compagno umano.

Infatti, nella maggior parte degli altri canidi, tra cui le volpi rosse, le volpi artiche, i lupi grigi e i lupi artici, si osserva un modello di attività notturna o crepuscolare.

Questo adattamento del modello di attività dei cani potrebbe aver reso i cani più flessibili rispetto all’uomo.

LO STUDIO

Infatti, uno studio su cani antidroga che lavoravano insieme al loro conduttore in diversi turni sia di giorno che di notte, ha dimostrato una capacità dei cani di far fronte ai cambiamenti di turno migliore rispetto all’uomo.

Questo può essere dovuto ai loro brevi e frequenti cicli naturali di sonno-veglia, che possono consentir loro un facile adattamento ai cambiamenti di routine, cosa che di solito non avviene negli esseri umani. 

PIU’ IN DETTAGLIO

Il sonno dei cani è un sonno polifasico, ovvero costituito da più brevi e frequenti cicli sonno-veglia.  La struttura del sonno è costituita dagli stadi di veglia, dalla sonnolenza (ovvero una fase di transizione tra il sonno e la veglia), da fasi non-REM e da fasi REM.

LA FASE NON REM

La fase non-REM è la fase cosiddetta “non rapid eye movement” in cui l’attività metabolica del cervello si riduce progressivamente e i movimenti oculari diminuiscono fino a scomparire del tutto.

LA FASE REM

La fase REM invece è detta “rapid eye movement” e presenta attività cerebrale quasi come se il soggetto fosse sveglio, gli occhi si muovono velocemente ed è la fase in cui si verificano prevalentemente i sogni. 

Curiosamente, nell’uomo, un ciclo di sonno ha una durata in media di 90 minuti, di cui il 25% è costituito dalla fase REM ed il resto dalla fase di ‘sonno profondo’ non-REM.

Invece, nei cani sono stati descritti cicli di sonno della durata di circa 20 minuti, di cui 12 minuti di fase non-REM e 6 minuti di episodi di sonno REM. Nei cani, si stima che la quantità giornaliera di sonno REM sia di 2,9 ore, mentre negli esseri umani sia dia 1,9 ore. 

È dunque importante garantire ai nostri amici a 4 zampe la giusta quantità di sonno, assicurando loro momenti e luoghi adatti ad un riposo di qualità.

Fonte: Bódizs, R., Kis, A., Gácsi, M. & Topál, J. Sleep in the dog: comparative, behavioral and translational relevance. Curr. Opin. Behav. Sci. https://doi.org/10.1016/j.cobeha.2019.12.006 (2020)

Condividi questo articolo

Anna Broseghini

Anna Broseghini

Psicologa, Diplomata al Master in Etologia ed Educazione CSC e Dottoranda in Etologia presso l'Università di Padova.

Leggi altri Articoli