Cani geniali: The Genius Dog Challange

cane intelligente genius dog impara i nomi di giochi e oggetti
L’intelligenza canina al vaglio della scienza

È risaputo come cani ben addestrasti siano in grado di apprendere facilmente i nomi di molti comandi. Sorprendentemente non funziona allo stesso modo con i nomi di oggetti. Alcuni studi scientifici in passato hanno riportato la straordinaria abilità di qualche cane ad imparare decine, anche centinaia di nomi diversi di oggetti. Purtroppo, i soggetti inclusi in questi studi sono sempre stati molti limitati, non più di un paio di cani, in quanto sembra che questa capacità sia estremamente rara, tanto ormai da essere equiparata al concetto di “talento” nell’uomo.

Lo studio scientifico sui Genius Dog

Recentemente, all’interno del Dipartimento di Etologia e del Family Dog Project dell’Università di Eötvös Loránd a Budapest, il Professor Adam Miklósi e la Dottoressa Claudia Fugazza (che tra l’altro sono due dei nostri insegnanti del Master in Educazione Cinofila) hanno fondato il progetto dei Genius Dog con l’obiettivo di reclutare cani talmente bravi nell’imparare nomi di oggetti da poter essere inseriti in studi scientifici.

Per questo motivo hanno avviato una campagna mediatica durata anni, tramite social media, conferenze in giro per il mondo e passaparola, per reclutare tutti quei cani che sembrava conoscessero svariati nomi dei loro giocattoli. Ne hanno trovati solamente 6, tutti di razza Border Collie, di età e sesso diverso, i quali già conoscevano dai 15 ai 59 nomi di giocattoli diversi. Questi cani, all’interno dello studio scientifico, sono stati assegnati al gruppo cani esperti di parole. È importante sottolineare come i proprietari di questi sei cani hanno riferito di non aver addestrato specificamente i cani ad imparare i nomi dei giocattoli. I cani sembravano aver imparato i nomi degli oggetti spontaneamente durante le tipiche interazioni di gioco tra cane e padrone.

Contemporaneamente, i ricercatori hanno individuato altri 47 cani, tutti molto motivati ed appassionati di giocattoli, ma di cui non veniva riportare alcuna particolare abilità nel conoscere e apprendere nomi di oggetti/giocattoli. Questi cani vennero assegnati al gruppo cani naïve. Per 3 mesi i ricercatori hanno sottoposto tutti i cani, sia gli esperti che i principianti, ad un programma di addestramento intensivo per far imparare loro il nome di 2 giocattoli.

I risultati

Tutti i cani esperti di parole hanno imparato molto velocemente i nomi dei 2 nuovi oggetti, mentre di tutti i cani naïve, nessuno è riuscito ad imparare i nomi dei due giocattoli, tranne Olivia, una Border Collie che ha quindi dimostrato di avere caratteristiche più simili al gruppo dei cani esperti di parole.

Questi risultati indicano, quindi, come la capacità di apprendere nomi di oggetti facilmente sia una variazione individuale molto rara, che tende ad emergere solo in alcuni individui. I pochi individui che imparano le parole in modo geniale possono essere considerati eccezionali e talentuosi, almeno per quanto riguarda l’apprendimento dei nomi di oggetti.

Inoltre, in uno studio successivo, è stato dimostrato come questi cani talentuosi fossero in grado di imparare facilmente addirittura 12 nuovi nomi di oggetto in una sola settimana.

Perché è importante studiare le abilità di questi cani?

L’acquisizione ed il mantenimento a lungo termine di un ampio vocabolario è parte fondamentale delle capacità linguistiche dell’uomo, che rimangono tutt’ora un mistero.

Da cosa si è evoluto il nostro linguaggio? Una delle teorie evolutive più comuni vede il linguaggio come “una nuova macchina costruita con parti vecchie “. Questa teoria suggerisce che il linguaggio si è evoluto dalla combinazione di diverse capacità cognitive. Se questo fosse il caso, dovremmo trovare delle somiglianze in alcuni aspetti della comprensione del linguaggio tra noi e altri animali, come ad esempio la capacità di creare categorie e comprendere simboli. I cani sono un modello di paragone particolarmente adeguato in quanto crescono in famiglie umane e sono esposti al linguaggio quotidianamente.

Genius Dog Challenge
http://geniusdogchallenge.com/

Per concludere ti suggeriamo di visitare il sito web della Genius Dog Challenge, sia per vedere le performance di questi incredibili cani sia per candidarti qualora il tuo cane fosse un Genius Dog.

Sono sempre alla ricerca di cani talentuosi, quindi spargi la voce, la scienza ha bisogno di te e del tuo cane!

Bibliografia:
  • Fugazza C, Dror S, Sommese A, Temesi A, Miklósi Á. 2021 Word learning dogs (Canis familiaris) provide an animal model for studying exceptional performance. Sci. Rep. 11, 1–9. (doi:10.1038/s41598-021-93581-2)
  • Dror S, Miklósi Á, Sommese A, Temesi A, Fugazza C (2021) Acquisition and long-term memory of object names in a sample of Gifted Word Learner dogs. R Soc Open Sci 8(10):210976

Condividi questo articolo

Picture of Anna Broseghini

Anna Broseghini

Psicologa, Diplomata al Master in Etologia ed Educazione CSC e Dottoranda in Etologia presso l'Università di Padova.

Leggi altri Articoli